Evoluzione dei caratteri nella scrittura nepalese, collezione Ghiringhelli

Stampae-mailPDF

Tavola nepalese che mostra l'evoluzione dei caratteri 
Tavola dei caratteri di scrittura nepalese - collezione Ghiringhelli

articolo di Vanna Scolari 

Lipivikāsa Tālikā                                             

Questo è un bellissimo regalo di Renzo Freschi – Renzo Freschi-Asian Art a Milano – a Vanna Scolari Ghiringhelli , socia onoraria del nostro Centro di Cultura Italia Asia. 
Come potete vedere è una tavola che mostra l’evoluzione dei caratteri della scrittura nepalese - Lipivikāsa Tālikā - redatta dal Dipartimento di archeologia del Ministero dell’Educazione  del Governo di sua Maestà il re del Nepal - epigrafista Hemaraj Shakya . Non c’è data. 

Al centro, a colori il  Mantra di Kālacakra  nella grafia ornamentale lantsa  (alfabeto Rañjanā)  e di seguito le sette lettere che lo compongono : 
HA KṢA MA LA VA RA YA .  Infatti questo mantra viene chiamato Saptakshyar, monogramma di sette lettere  - Saptākṣari Mantra -  molto recitato nell’ambito del buddhismo Mahāyāna e Vajrayāna

Le sillabe  HA e KṢA  sono sillabe seme, bīja, e si riferiscono a Kālacakra (Kalachakra)  come  deità prescelta -iṣṭadevatā  - ydam in tibetano, e alla sua consorte  Viśvāmātā  (Vishvamata); MA si riferisce alla dimora divina di Kālacakra ;  LA all’elemento  Terra; VA all’elemento Acqua; RA all’elemento Fuoco; YA all’elemento Aria.

Ai due lati del Mantra si trovano 11 colonne a sinistra e 11 a destra con i caratteri in uso nei vari periodi: 
Le prime tre colonne a sinistra e a destra  si riferiscono ai caratteri in uso nel periodo pre- Lichchavi – l’antico Brāhmī – e alle due forme del periodo Lichchavi, dal 400 al 750 d.C.  Seguono otto colonne sia a sinistra che a destra con i caratteri del periodo Malla dal 1201 circa al 1779 e del seguente periodo Shāha (Shah) fino al 2008, per un totale di 60 lettere.

Tavola nepalese che mostra l'evoluzione dei caratteri - dettaglio parte superiore
In fondo, in orizzontale undici colonne con i numeri suddivisi secondo i periodi, come i caratteri. 

Tavola nepalese che mostra l'evoluzione dei caratteri - dettaglio parte inferiore

Da ricordare che Kālacakra è anche un termine che significa “Ruota del Tempo” o “Cicli del Tempo” e, semplificando,  potremmo dire che nel  Kālacakratantra  (testo tantrico del X-XI sec.)  il tempo, è diviso in tre cicli:

  • Il  Kālacakra  esterno riguarda tutto il nostro mondo, il sistema solare, la nascita e la morte degli universi, gli elementi e così via
  • Il Kālacakra interno, riguarda l’esistenza umana, il tempo dell’uomo in tutti i suoi aspetti
  • Il Kālacakra alternativo, riguarda le pratiche di meditazione, della perfezione che porta allo stato di illuminazione.

Qui puoi osservare i dettagli della tavola nepalese con l'evoluzione dei caratteri. (768,06 KB)
 

Area: 
Subcontinente indiano
Data pubblicazione: 
22/10/2020