Celebrazioni per Martino Martini nel quarto centenario della nascita

Stampae-mailPDF

Il Centro di Cultura Italia-Asia sta collaborando attivamente con il Centro Studi Martino Martini e con la Biblioteca e il Museo del Pime, nella preparazione di una serie di eventi che nel prossimo mese di ottobre-novembre celebreranno il quarto centenario della nascita di Martino Martini s.j., (Trento 20 settembre del 1614 – Hangzhou 6 giugno 1661) vero “gigante” della missione in Cina nel XVII sec., artefice con i suoi scritti di

 una poderosa opera di mediazione culturale tra Europa e Celeste Impero, figura di primo piano nella drammatica vicenda della Controversia dei Riti Cinesi e autore del Novus Atlas Sinensis, al tempo la più completa e documentata descrizione dell'Estremo Oriente (Cina, Giappone, Corea) con rappresentazioni cartografiche di straordinaria precisione. L'Atlante di Martino Martini fa parte del patrimonio della Biblioteca del Centro Pime ed è esposto nel Museo Popoli e Culture.

Martino Martini - per i cinesi Wei Guangguo, che significa "difendere il paese per salvarlo" - è ricordato per le sue opere sulla storia, la geografia e la cultura della Cina, ma anche per la sua straordinaria figura di mediatore tra le civiltà cinese ed europea, fautore, con i suoi confratelli gesuiti, di un metodo missionario, all’epoca non da tutti compreso e condiviso, rispettoso della storia e della cultura di ogni persona e di ogni popolo.

Il primo merito che gli viene riconosciuto (anche dai suoi contemporanei), è quello di aver fatto conoscere agli europei del XVII secolo, la realtà della Cina del tempo, la sua geografia, la sua struttura amministrativa, la sua storia, le sue vicende politiche interne: prima di lui, a parte le scarne informazioni fornite da Marco Polo, poco o nulla si sapeva in Europa dell’immenso Paese di Mezzo.

 

Le celebrazioni martiniane prevedono varie serate di approfondimento dei diversi aspetti dell'opera di Martino Martini e uno spettacolo teatrale sulla sua vicenda, con la collaborazione degli esperti e degli studiosi del Centro Studi Martino Martini di Trento, del Centro di Cultura Italia-Asia di Milano e dei missionari del Pime. La manifestazione si inserisce nel più ampio progetto Grandi per Missione, un'articolata iniziativa culturale del Pime con lo scopo di riscoprire e rivalutare grandi figure o grandi momenti della storia della missione, mettendone in relazione i risvolti più strettamente missionari con gli aspetti di carattere più prettamente culturale e con le ricadute sull'attualità.

Si veda il programma dettagliato in "Eventi".

Area: 
Cina
Data pubblicazione: 
03/07/2014