Aspetti magici del costruire secondo la tradizione indiana

Stampae-mailPDF

Costruire non è mai un'azione affidata al caso: non lo è dal punto di vista tecnico, ma non lo è neppure dal punto di vista magico e rituale. Ciò è particolarmente vero in terra indiana, dove tutto un ramo del sapere codificato negli antichi testi è dedicato agli aspetti "magici" dell'edificare, che vanno dalla scelta del sito all'ingresso nella nuova abitazione. Si tratta di rituali apotropaici, diagrammi esoterici, regole compositive e proporzionali che mirano a connettere microcosmo e macrocosmo affinché ogni singolo elemento sia in equilibrio col Tutto.

Giulia R.M. Bellentani, laureata in Architettura presso il Politecnico di Milano e in Scienze Antropologiche ed Etnologiche presso l'Università di Milano - Bicocca, diplomata in Lingua e Cultura Indiana all'IsIAO;  collabora con il Museo delle Culture di Lugano e svolge attività di ricerca e didattica presso numerose associazioni, istituti e università. I suoi studi vertono sull’arte e l’architettura orientali, in particolar modo del subcontinente indiano dove svolge regolarmente ricerca sul campo.
 

Data: 
Lunedì, 14. Ottobre 2019 - 18:00
Sede: 
Museo di Arte e Scienza - via Quintino Sella 4 - Milano
Ciclo: 
Il Senso del Soprannaturale e della Magia in Asia
Relatori: 
Giulia R. M. Bellentani
Area: 
India